Torna a Lucca il Premio AGeSC “Educazione alla Pace e ai diritti umani” – a breve anche a Forlì

La cerimonia di consegna del Premio Nazionale “Educazione alla

Pace e ai Diritti Umani”, promosso dall’Associazione Genitori
Scuole Cattoliche – AGeSC Comitato Provinciale di Lucca, si è
svolta presso il Liceo Linguistico G.G.Byron per premiare gli
studenti vincitori del concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e
grado.
Dopo i saluti della Dirigente Scolastica, Dott.ssa Alessandra
Raggio Casali, è intervenuta l’Avv. Francesca Saverio Panico,
Consigliere e Membro del Comitato Provinciale AGeSC in
rappresentanza della Prof.ssa Michela del Carlo, Presidente del
Premio, che ha introdotto i temi della pace e dei diritti umani
illustrando il Consiglio d’Europa e la Convenzione Europea dei
Diritti dell’Uomo (CEDU), firmata a Roma nel 1950. A presentare il
Premio è stata Lucrezia Eleonora dell’Aquila, giovane pianista,
cantautrice e giurista, con esperienze istituzionali a Roma presso
la FAO e il Ministero degli Affari Esteri e a Stoccolma presso il
Museo dei Premi Nobel, che da anni collabora con il Comitato
Provinciale AGeSC. Il Premio, che da nove anni l’Associazione
AGeSC porta avanti nelle scuole, è suddiviso in tre sezioni:
elaborati scritti, grafici e multimediali.
Il Liceo Linguistico G.G. Byron ha partecipato al concorso
presentando un elaborato grafico, al quale la Commissione
Giudicatrice ha assegnato il Primo Premio della Sezione Grafica
per la sua originalità e creatività nell’evidenziare i principi e i

valori fondamentali tutelati dalla Convenzione e la promozione della pace, con una lettura estesa all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e all’Enciclica “Laudato Sì” di Papa Francesco.
Prima di consegnare i premi agli studenti vincitori, è intervenuto il prof. Roberto Luzi, Docente di Religione Cattolica, referente del
progetto presso il Liceo Linguistico G.G.Byron, che ha illustrato il
percorso didattico portato avanti dalle Classi Prima e Quarta per realizzare l’ elaborato grafico, ringraziando gli alunni e la scuola.
Alla cerimonia erano presenti anche la Vice-Preside del Liceo,
Dott.ssa Arianna Fanani e alcune Docenti della Classi Prima e Quarta.
Terminati gli interventi, Francesca Saverio Panico ha proclamato i vincitori, costruttori e ambasciatori di pace, e consegnato loro i
premi e le medaglie celebrative: per la Sezione Grafica – Primo
Premio a Massimo Lenzi, Classe Prima A; Primo Premio a Maria
Febe Bruno, Eleonora Cima, Matteo Giusfredi Angeli, Asia
Lorenzetti, Matilde Marcheschi, Asia Martini, Alessandro Onofri,
Rachele Rigali Classe Quarta A.
Grande soddisfazione per l’ottima riuscita del progetto didattico e della cerimonia finale è stata espressa dalla Dirigente Scolastica, Alessandra Raggio Casali, che ha ringraziato la
Presidente del Premio, Michela del Carlo, il Comitato Provinciale
Agesc, rappresentato da Francesca Saverio Panico e da Lucrezia
Eleonora dell’Aquila, gli studenti vincitori e il docente referente.

Videoconferenza Stati Generali della Natalità e Fattore Famiglia

Giovedì 26 maggio alle ore 21 il Forum Territoriale di Forlì ha organizzato un incontro online dove verranno ripresi alcuni interventi degli Stati Generali sulla Natalità 2022, recentemente tenutisi a Roma il 12 e 13 maggio.
Dopo l’analisi sulla crisi demografica e sui suoi effetti sulle politiche sociali dei prossimi anni, si passerà ad un confronto sulla possibile applicazione del “Fattore Famiglia” al Comune di Forlì, introdotto da Paolo Dell’Aquila (Presidente del Forum delle Associazioni Familiari di Forlì). Si aprirà quindi un dibattito fra il Presidente del Forum Regionale delle Associazioni Familiari Alfredo Caltabiano e gli Assessori del Comune di Forlì dott. Rosaria Tassinari (Welfare e politiche per la Famiglia) e Paola Casara (Servizi educativi, scuola e formazione).
Per partecipare occorre scrivere all’indirizzo forumfamiglieforli@gmail.com o collegarsi alla pagina http://emiliaromagna.forumfamiglie.org .

Nascita e presentazione Forum Famiglie Forlì

È nato anche a Forlì il Forum delle Associazioni Familiari, a cui hanno aderito l’Associazione Culturale San Mercuriale, le ACLI di Forlì-Cesena, l’Associazione Famiglie Ragazzi senza Voce, l’AFI Forlì-Cesena Associazione delle Famiglie odv, l’Associazione Genitori Scuole Cattoliche (AGeSC), il Centro Italiano Femminile (C.I.F.), il Centro Sportivo Italiano (C.S.I), il Gruppo di Preghiera di Montepaolo, Rinnovamento nello Spirito, l’Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi (U.C.I.I.M.).

Mercoledì 30 marzo alle ore 21 il Forum organizza una videoconferenza per presentarsi alla città, dal titolo “Famiglia protagonista”. Sarà introdotta da Paolo Dell’Aquila (Presidente del Forum di Forlì) e vedrà i saluti di S. Ecc. Mons. Livio Corazza (Vescovo di Forlì-Bertinoro), di Gian Luca Zattini (Sindaco di Forlì) e di Andrea Bassi (Università di Bologna – Campus di Forlì). Relatori d’eccezione saranno Gianluigi De Palo (Presidente Nazionale Forum delle Associazioni Familiari) e Alfredo Caltabiano (Presidente Forum delle Associazioni Familiari dell’Emilia-Romagna).

Per informazioni ed iscrizioni all’evento si può scrivere a forumfamiglieforli@gmail.com.

Videoconferenza sul Patto di Corresponsabilità Educativa

L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna organizza, in collaborazione con il FoRAGS ER, l’evento informativo rivolto ai genitori delle scuole dell’Emilia-Romagna “Patto di corresponsabilità educativa: prossimo impegno di collaborazione scuola-famiglia”, in programma lunedì 13 dicembre 2021, dalle ore 18:00 alle ore 20:00, su piattaforma online, con accesso tramite il link

 https://attendee.gotowebinar.com/register/2404313490818861580

Buon successo per la videoconferenza “Educazione e diritti umani”

Ha avuto successo la videoconferenza su “Educazione e diritti umani: la sfida globale emergente”, organizzata dall’AGESC di Forlì-Cesena e di Lucca, in collaborazione con la Diocesi di Forlì-Bertinoro.
Paolo Dell’Aquila (AGESC Forlì) nell’introduzione ha sottolineato come il patto educativo lanciato da Papa Francesco richieda una profonda rivoluzione culturale nel modo di concepire la giustizia sociale e la transizione ecologica. Mons. Livio Corazza ha ricordato come questi temi siano stati analizzati nell’ultima edizione delle Settimane Sociali, in tutta la loro complessità, alla ricerca di nuove priorità ed alleanze.
Mons. Claudio Giuliodori ha parlato del contributo dell’Università Cattolica allo sviluppo del patto educativo globale, che si incentra soprattutto sulle tematiche della fraternità e cooperazione. Il gruppo di ricerca sta studiando come promuovere modelli educativi ed esperienze missionarie concrete a sostegno della cooperazione internazionale e della pace.
Monsignor Erio Castellucci ha evidenziato l’importanza della fede come cammino comune, nel rispetto di un’ecologia integrale che promuova i diritti personali e sociali. Ciò significa sviluppare un percorso comune in cui l’educazione è un dato fondamentale.
Michela del Carlo (AGESC Lucca), concludendo, ha sottolineato l’importanza educativa di celebrazioni come la Giornata mondiale dei diritti umani, che si tiene annualmente il 10 dicembre e che sensibilizza le giovani generazioni alla promozione della pace e dei diritti.

Videoconferenza “Educazione e diritti umani”

Siamo lieti di  invitarvi alla prossima videoconferenza organizzata dal Comitato Provinciale AGeSC di Forlì-Cesena, dal Comitato Provinciale AGeSC di Lucca, in collaborazione con la Diocesi di Forlì-Bertinoro e con il Comitato Regionale AGeSC Emilia-Roma sul tema “Educazione e diritti umani: la sfida globale emergente”.
L’evento si terrà lunedì 15 novembre 2021 alle ore 21 sulla piattaforma Zoom. La manifestazione sarà introdotta dal dott. Paolo Dell’Aquila (Vice Presidente Provinciale AGeSC di Forlì-Cesena); seguiranno i saluti di Sua Eccellenza Rev.ma mons. Livio Corazza (Vescovo di Forlì-Bertinoro), della prof.ssa Luisa Corazza (Presidente Provinciale AGeSC di Forlì-Cesena), della dott.ssa  Catia Zambon (Presidente Nazionale AGeSC) e di mons. Piero Malvaldi (Ufficio Diocesano Scuola Cattolica Arcidiocesi di Pisa).

La prof.ssa Michela del Carlo (Presidente Premio “Educazione alla pace ed ai diritti umani” – Comitato Provinciale di Lucca) modererà il dibattito fra Sua Eccellenza rev.ma mons. Erio Castellucci (ARCIVESCOVO DELLA DIOCESI DI MODENA-NONANTOLA – VESCOVO DELLA DIOCESI DI CARPI) e Sua Eccellenza rev.ma mons. Claudio Giuliodori (VESCOVO EMERITO DELLA DIOCESI DI MACERATA – ASSISTENTE UNIVERSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE).

Per partecipare alla videoconferenza è necessario iscriversi al link

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSckY-xBztAaCxFPtRwfWfxwu9OxOAHfWJtYa3ZzwYBYWwUbCg/viewform.

È possibile seguire la videoconferenza anche dal canale YouTube della Diocesi di Forlì-Bertinoro, all’indirizzo https://www.youtube.com/channel/UCJQb6o0ddA3aiA8WUMoQX2g.

Grande successo per la videoconferenza sul Patto Educativo Globale

Grande partecipazione di pubblico alla videoconferenza dedicata al Patto Educativo Globale, promossa dall’Associazione Genitori Scuole Cattoliche nella ricorrenza del 45° anniversario di fondazione per riflettere sulla tematica dell’educazione nell’attuale situazione emergenziale.
L’incontro telematico ha raccolto grande apprezzamento e gradimento da parte dei numerosi partecipanti collegati da diverse regioni d’Italia ed è stato caratterizzato da interventi qualificati che hanno suscitato grande interesse.
Paolo Dell’Aquila (professore a contratto di Sociologia presso l’Università di Verona e responsabile dell’AGESC di Forlì-Cesena) ha introdotto l’evento, contestualizzandolo nel quadro dei mutamenti socio-tecnologici del post-Covid. La prof.ssa Michela del Carlo, docente di lingue e letterature straniere, è intervenuta presentando il quadro normativo italiano e internazionale del diritto all’istruzione e la struttura e gli obiettivi del Patto Educativo Globale, lanciato da Papa Francesco nell’ottobre 2020. Il Presidente nazionale dell’AGESC Giancarlo Frare ha poi sottolineato le relazioni fra scuola, associazioni, e società civile.
L’importanza del ruolo svolto dall’educatore nella comunità educante, dove i protagonisti sono i bambini, i ragazzi, gli studenti, è stata ribadita da Mons. Douglas Regattieri, Vescovo di Cesena-Sarsina, che ha ricordato la rilevanza del processo educativo nella società contemporanea e tracciato i percorsi per uscire dall’attuale fase di emergenza (o addirittura di catastrofe dei processi formativi).
Per il dott. Mario Maria Nanni (Dirigente Ufficio Scolastico Territoriale di Forlì-Cesena e di Rimini) il patto educativo richiede la lealtà reciproca e la fiducia reciproca fra tutti i soggetti che lo contraggono: studente, genitori, docenti. Da qui l’importanza delle relazioni fra le persone, che vanno al di là dei fatti formali.
Mons. Piero Malvaldi, membro dell’Ufficio Diocesano Scuola Cattolica di Pisa, ha ricordato alcuni esempi di progetti educativi realizzati, come il Tavolo Prefettizio sull’Educazione di Lucca. Gli interventi conclusivi si sono incentrati sul tema dell’alleanza educativa scuola-famiglia e sulle relazioni e le sinergie esistenti tra le varie agenzie formative, in considerazione del fatto che l’educazione è una realtà dinamica, un movimento che orienta le persone al pieno sviluppo. Un buon patto educativo si fonda sulla lealtà e la fiducia reciproche tra le famiglie, la scuola, le istituzioni civili ed ecclesiali.
La videoconferenza si è conclusa con i saluti e i ringraziamenti del Dott. Paolo Dell’Aquila e della Prof.ssa Michela del Carlo, che hanno promosso l’evento, ai relatori e al numeroso pubblico collegato che con grande attenzione ha partecipato all’importante iniziativa.

Educazione Anno Zero: ripartiamo dal Patto Educativo Globale

Mercoledì 3 marzo 2021, alle ore 21, il Comitato Provinciale AGeSC di Forlì-Cesena, in collaborazione con il Comitato Provinciale AGeSC di Lucca, organizza una videoconferenza sul tema”Educazione Anno Zero: ripartiamo dal Patto Educativo Globale”. Ad essa intervengono, nella prima parte, il dott. Paolo Dell’Aquila (Presidente Provinciale AGeSC di Forlì-Cesena), la prof.ssa Michela del Carlo (Presidente Premio “Educazione alla pace ed ai diritti umani” – Comitato Provinciale di Lucca) e il dott. Giancarlo Frare (Presidente Nazionale AgeSC). Seguono poi i contributi di Sua Eccellenza Rev.ma mons. Douglas Regattieri (Vescovo di Cesena-Sarsina), il dott. Mario Maria Nanni (Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Ufficio VII- Forlì-Cesena e Rimini) e mons. Piero Malvaldi (Ufficio Diocesano Scuola Cattolica dell’Arcidiocesi di Pisa).

Per partecipare, iscriversi al seguente link:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdJmhBv3Q5P3HGD4eW240luYt5IKJf6SwirxR6CRRbJ94i6rA/viewform


Di fronte all’ emergenza educativa di questo difficile momento storico, con circa dieci milioni di bambini che potrebbero essere costretti a lasciare la scuola a causa della crisi economica generata dal coronavirus, Papa Francesco chiede di rilanciare un Patto globale per l’educazione che «coinvolga tutte le componenti della società». È questa la via fondamentale per costruire «una civiltà dell’armonia, dell’unità, dove non ci sia posto per questa cattiva pandemia della cultura dello scarto»
«Ogni cambiamento richiede un percorso educativo, per costruire nuovi paradigmi capaci di rispondere alle sfide e alle emergenze del mondo contemporaneo, di capire e di trovare le soluzioni alle esigenze di ogni generazione e di far fiorire l’umanità di oggi e di domani», evidenzia il Pontefice. E aggiunge: «L’educazione è una delle vie più efficaci per umanizzare il mondo e la storia», nonché «il naturale antidoto alla cultura individualistica, che a volte degenera in vero e proprio culto dell’io e nel primato dell’indifferenza».
E’ necessario che la scuola cambi nel tempo, ma la componente relazionale è fondamentale nell’interazione. Le varie forme di didattica non possono prescindere dall’alleanza fra scuola e famiglia, dalla didattica digitale, dalla relazione interpersonale. Le tecnologie sono un valore aggiunto, importante, necessario (quando l’insegnante sa coglierne le potenzialità e farle sue), ma non sufficiente.

Educare i ragazzi e i genitori alla cittadinanza digitale

L’Associazione Genitori Scuole Cattoliche di Forlì-Cesena (AGeSC), in collaborazione il Tavolo delle Scuole Paritarie della Diocesi di Forlì-Bertinoro, con la Fondazione Sacro Cuore di Cesena, con la Fondazione Almerici di Cesena e con il Comitato Regionale dell’AGeSC, promuove venerdì 30 ottobre alle 21 una videoconferenza sul tema

 EDUCARE I RAGAZZI ED I GENITORI ALLA CITTADINANZA DIGITALE ED ALL’USO POSITIVO DEL WEB

L’incontro sarà introdotto e moderato dal Presidente Provinciale dell’AGeSC dott. Paolo Dell’Aquila e vedrà i saluti della dott.ssa Maria Maddalena Faccioli (Presidente Regionale AGeSC), e di don Enrico Casadio (Vicario Episcopale per l’Università e per la Scuola). Il dott. Andrea Bilotto (psicologo scolastico e saggista) analizzerà il tema dell’educazione dei ragazzi e dei genitori alla cittadinanza digitale, in relazione soprattutto alle tematiche della didattica a distanza. Il Vescovo di Forli-Bertinoro mons. Livio Corazza porterà infine i suoi saluti conclusivi.