Grande successo alla cerimonia: sette i vincitori del Premio A.Ge.S.C. “Educazione ai Diritti Umani”

image

Lunedì 27 aprile nel  salone comunale si è svolta con successo la cerimonia finale del Premio AGESC sull’Educazione ai Diritti Umani, promosso dall’Associazione Genitori Scuole Cattoliche di Forlì-Cesena nel presente anno scolastico, cui hanno partecipato la Scuola Primaria “Madre Clelia Merloni” e la Scuola Secondaria di primo grado “Santa Dorotea” di Forlì, per un totale di circa centocinquanta bambini e ragazzi. Al termine di un’azione formativa, cui hanno collaborato i gestori e l’A.Ge.S.C., si è svolto un concorso, per il quale i bambini della scuola primaria hanno presentato elaborati grafici e scritti; i ragazzi della secondaria di primo grado hanno, invece, presentato solo elaborati scritti. Sono, quindi, stati premiati sette alunni, durante la cerimonia pubblica che ha avuto il patrocinio della Prefettura di Forlì-Cesena, del Comune di Forlì e dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia-Romagna. 
Il dott. Paolo Dell’Aquila (Presidente Provinciale A.Ge.S.C. Forlì-Cesena), insieme al Vescovo Lino Pizzi, al Viceprefetto dott. Antonio Massa, all’Assessore Raul Mosconi al dirigente Scolastico Roberta Ravaioli e al presidente del Premio A.Ge.S.C. Prof.ssa Michela del Carlo, ai membri della Commissione  hanno premiato gli alunni dei due istituti, predisponendo due graduatorie differenziate, a seconda della scuola frequentata. Per l’Istituto Madre Clelia Merloni sono giunti primi ex equo Niccolò Petrini (classe prima) e Maddalena Petrini (classe quinta), seguiti da Isabella Spadavecchia (classe seconda) e da Christian Castorino (classe quarta).
Per l’Istituto Santa Dorotea si è classificata prima Viola Tassinari (classe seconda), seguita da Giulia Torroni (classe seconda) e da Francesca Cattalini (classe prima). Il giudizio si è rivelato molto difficile, vista la qualità degli elaborati grafici e scritti presentati. La commissione era composta da  Anna Gubellini Mascioli, Luisa Corazza, Nicoletta Fantini e Angelo Ranzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...